Rete a doghe cosa scegliere?

Parliamo di reti, perché sono importanti? Quale rete a doghe scegliere?

Spesso si sottovaluta questo acquisto a volte non lo si considera proprio.

Immagino che non costruiresti mai la tua casa senza fare attenzione alle fondamenta.

La rete a doghe è il fondamento del tuo sistema di riposo, perciò dovresti metterci la stessa attenzione.

Molto spesso chi deve cambiare materasso non dà la giusta importanza alla rete, ponendo poca attenzione su due aspetti fondamentali.

Il primo; la rete non è eterna, come il materasso ha una durata, anche la rete ha una sua durata.

La seconda; una rete non adeguata rende in primis anche il miglior materasso non più performante tale da non rispondere alle esigenze di cui necessiti, ma soprattutto corri veramente il rischio di rovinare anche il nuovo materasso.

Purtroppo anche qui sussiste un problema di luoghi comuni dove sembra che “una rete vale l’altra”, “basta avere un materasso buono e la rete diventa ininfluente o quasi..”.

Non è così! La rete è la colonna portante del nostro letto e deve avere delle caratteristiche ben precise.

 

Meglio una rete a doghe in faggio larghe o a doghe strette

Sapendo che le reti a doghe in faggio sono le migliori; va tenuto in conto lo spessore delle doghe viene tenuto in conto da moltissime persone. Benché il peso che dovrebbero avere nella scelta è piuttosto limitato e legato al materiale e alla tipologia del materasso, ma soprattutto alle preferenze personali.

  • La rete a doghe in faggio larghe è in grado di fornire un piano d’appoggio omogeneo e continuo, perciò è consigliata a coloro i quali cercano un letto rigido, oppure per coloro che possiedono un materasso piuttosto spesso. Alcuni indicano questa tipologia come la più adatta per i materassi a molle, ma la preferenza è personale;
  • Le reti a doghe in faggio strette sono solitamente più flessibili di quelle a doghe larghe, garantendo un’elasticità migliore e una capacità ammortizzante maggiore. Inoltre anche la circolazione dell’aria per il materasso è favorita; pertanto questa tipologia può rispondere adeguatamente a tutti i tipi di riposo. Va detto che molte di queste reti hanno cursori sulle doghe, in grado di regolarne la rigidità.

Come dovrebbe essere la rete e come non dovrebbe essere

 

Come per il materasso anche la rete va scelta in base alle nostre preferenze personali. Ciononostante ci sentiamo in obbligo di dare dei consigli che sono validi in senso assoluto quando si sceglie la rete per il nostro letto:

  • Le doghe devono garantire un giusto compromesso tra elasticità e rigidità; ma questo non vuol dire che sia necessario sacrificare la solidità delle componenti; è bene diffidare dalle reti a doghe in faggio troppo elastiche che non siano ammortizzate; in quanto possono perdere la loro elasticità nel tempo e danneggiarsi.
  • In caso dovessimo acquistare una rete matrimoniale; bisognerebbe sempre orientare la nostra scelta su una rete che non abbia una doga unica; essa potrebbe flettersi al centro più che in altri punti, finendo con l’incavarsi e, ovviamente,rompersi, dopo aver compromesso il sostegno del nostro sonno. La presenza di un intermezzo può ovviare il problema, ma a volte non lo risolve del tutto.
  • Abbinate l’acquisto della vostra rete ad un coprirete di buona qualità; in questo modo la vita utile delle doghe sarà decisamente più lunga, poiché si eviterà l’insorgere di condensa e quindi i problemi legati all’umidità.

Privilegiate sempre i prodotti che sono realizzati in Italia, in quanto saranno molto probabilmente migliori sia per materiali che per manifattura, rispetto ad altri, che vengono realizzati con materiali di scarsa qualità e senza prestare la dovuta attenzione ai processi produttivi e alle normative riguardanti l’igiene e la salute.

 

vedi anche:

rete a doghe manuale o motorizzata?

rete a doghe fissa ortopedica sanitaria supermedical

rete a doghe fissa ortopedica sanitaria siviglia

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *